Approfondimenti

LE IPOGLICEMIE

Tra le malattie endocrino-metaboliche è spesso causa di malessere generale la CRISI IPOGLICEMICA.Si tratta di una diminuzione del glucosio nel sangue che causa sintomi come fame, sudorazione, tremore, debolezza e incapacità di ragionare in modo chiaro, sino, nell’ipoglicemia grave alla confusione, convulsioni e coma.
La crisi ipoglicemica può avvenire sia a digiuno che dopo i pasti e richiede un'accurata valutazione endocrinologica per scoprirne la causa e affrontarla con una adeguata terapia dietetica o farmacologica.


TIROIDITI

Le malattie alla tiroide colpiscono un gran numero di persone, di tutte le età e di entrambi i sessi. Nell'ipertiroidismo, l'eccessiva produzione di ormoni tiroidei si accompagna a sintomi come la perdita di peso e il nervosismo mentre quando la tiroide produce meno ormoni, ipotiroidismo, si puà manifestare un incremento ponderale o stanchezza eccessiva.
I noduli tiroidei sono talvolta causa di difficoltà alla deglutizione o senso di soffocamento mentre le tiroiditi subacute si presentano con dolore al collo e febbre.
Il malfunzionamento della tiroide o i noduli alla tiroide vanno sempre inquadrati delo specialista endocrinologo che attraverso degli esami clinici apropriati potrà valutare la necessità di una terapia specifica per la problematica accusata dal paziente


INSULINO RESISTENZA

Talvolta nonostante si segua un regime dietetico ipocalorico nel tentativo di perdere peso ciò risulta difficile e lento con perdita di fiducia verso tale dieta. Tra le cause di questa difficoltà nel dimagrire c'è l' insulino resistenza che può associarsi anche ad iperglicemia con incremento del rischio di sviluppare diabete mellito. La resistenza insulinica è, infatti, la causa principale della sindrome metabolica in quanto, a partire da essa, si sviluppa intolleranza ai carboidrati, ma anche ipertensione arteriosa, dislipidemia e quindi obesità e malattia cardiovascolare.
L'insulino resistenza può anche associarsi a disturbi degli ormoni sessuali femminili con ridotta fertilità e disturbi del ciclo mestruale, irtutismo e acne.
Lo specialista endocrinologo attraverso una valutazione clinica e strumentale può diagnosticare tale patologia e valutare una adeguata terapia dietetica e farmacologica specifica per tale condizione.